Tag

,

Preparare i biscotti credo che sia l’attività che più di tutte le altre dimostra la passione sincera di chi ama preparare i dolci… si’ perché preparare i biscotti e’ difficile!
Il piu’ delle volte l’impasto e’ sempre troppo morbido e, allora, si puo’ utilizzare la siringa per biscotti ma (qualcuno ci ha mai provato?) quanti scatti bisogna fare? Uno e’ sempre troppo poco e il secondo non e’ mai esattamente su quello precedente …che fastidio!
Quando invece l’impasto sembra giusto per riuscire ad essere steso, rimane sempre troppo umido perché non si attacchi al mattarello ma questo per fortuna si risolve: con un po’ di farina e, soprattutto, due fogli di carta forno l’impasto e’ steso …anche se, mai perfettamente pari (succede solo a me?!), c’e sempre una parte più sottile dell’altra …che fastidio!
E i cookies americani …che finiscono sempre per toccarsi nel forno…che fastidio!
E’ di conseguenza innegabile che, innanzitutto, l’arte di preparare biscotti può esasperare una certa tendenza al perfezionismo, anche in chi perfezionista non credeva di esserlo.
Senza parlare della delusione del primo morso a biscotto ancora tiepido; bisognerebbe sempre aspettare infatti ma, dopo tutte le energie investite, il desiderio e’ sempre troppo impellente e altrettanto foriero di quella sensazione di inadeguatezza legata a questa mancanza di pazienza.
Nonostante questo, per chi ama fare i dolci, e’ impossibile non preparare periodicamente i biscotti. Il pensiero di nuovi ingredienti da assemblare, la ricerca di nuove ricette che si spera renderanno il tutto più semplice, i libri e le pagine dei blog da consultare, gli attrezzi e le formine da preparare, la farina sempre a portata di mano che come talco finisce sempre un po’ dappertutto, l’allegria delle teglie piene di tanti dolcetti di forme diverse, il caldo profumo degli aromi utilizzati, la soddisfazione di riempire la scatola per i biscotti di famiglia, la sensazione di aver creato un piccolo momento di dolcezza che si può gustare con calma (i biscotti a differenza della maggior parte degli altri dolci sono ancora più buoni dopo due-tre giorni), la scoperta che nonostante le difficoltà il risultato e’ sempre comunque buono se non ottimo.
A volte frustrante ed esasperante, di sicuro complicato, sempre diverso ma anche pieno di soddisfazione, preparare i biscotti e’ un po’ come vivere una storia d’amore appassionata, in questo caso, con la pasticceria.

In attesa di ricevere i nuovi stampi per biscotti, che ho comprato dalla Malesia dopo aver visto uno degli ultimi post di Sigrid del Cavoletto di Bruxelles, ho deciso di creare un biscotto per ognuno dei miei cari; saranno fatti con gli ingredienti che a loro piacciono di più e avranno il loro nome di famiglia; ci vorra’ del tempo ma, tentativo dopo tentativo, saranno tutti scritti qui!

About these ads