Tag

, , ,

Luca e’ un mio collega, nonche’ amico e soprattutto un grande appassionato di cucina. Luca appartiene a quella tipologia di cuochi d’istinto, lui quando ti racconta una ricetta non usa i grammi ma quantita’ generiche, ad esempio, per la quantita’ di burro di questa ricetta, la frase e’ stata “un panetto di burro: un tocco cosi’ (indicandomi 3-4 cm con il pollice e l’indice)” e per il resto “succo di frutta… d’arancia o altro e poi rum o cointreau, insomma Alcol…(sventolando la mano per indicare qualcosa di pesante)” … come non si puo’ rimanere a bocca aperta?
E’ lui che mi ha iniziato alla planetaria e con lui, tra un nervoso e una risata alla macchinetta del caffe’, ogni tanto riusciamo a raccontarci qualche nuova ricetta o esperimento in cucina.
Viaggiatore assiduo e professionista (della serie: file excel gia’ impostato e bagaglio sempre entro i 10 kg); questa e’ una ricetta che arriva dal suo ultimo viaggio e che mi ha raccontato stamattina lasciandomi (di nuovo) a bocca aperta ….anche perche’: “A Luca i dolci non piacciono?!!”
Potevo non farla subito? Con tanto di flambatura ovviamente!
Il risultato e’ stato un dessert spettacolare.
Ah… Ultimo consiglio di Luca: usate una pentola con l’interno in ceramica bianca: “cosi’ sono piu’ belle da vedere!”

20120511-213652.jpg

Ingredienti
500 g fragole
30 g burro
2 cucchiai di zucchero
1/2 bicchiere di succo d’arancia
1/2 bicchiere di Cointreau o rum o qualcos’altro di molto alcolico

Gelato alla vaniglia

Coperchio per tenere sotto controllo la flambatura

Lavare e tagliare le fragole in quattro pezzi. Far sciogliere il burro e aggiungere lo zucchero, quando quest’ultimo comincia a scurirsi versare le fragole, dopo qualche minuto a fiamma viva versare il succo d’arancia, mescolare un po’ e aggiungere il Cointreau; con un fiammifero (o se siete bravi con il fuoco del fornello) date fuoco alla superficie (se la fiamma dovesse essere troppo alta, chiudete con il coperchio). Lasciare addensare il liquido a fiamma piu’ bassa (altrimenti lo zucchero brucia velocemente) finche’ le fragole non diventano morbide.

Riempite delle belle ciotole bianche con una pallina di gelato e versateci sopra le fragole calde.

20120511-213603.jpg

Con questa ricetta partecipo al contest Fragole a colazione del blog Cucina Libri & Gatti.

20120511-230146.jpg

Partecipo anche al contest My taste for food: Red passion del blog My taste for food.

20120512-075750.jpg

Infine, partecipo anche al contest La fragola vien mangiando del blog L’amore in cucina

20120512-151423.jpg

Annunci