Tag

, ,

20121107-215842.jpg

“COCOTTE: termine di origine francese che indicava un recipiente di cottura, utilizzato come piccolo forno, munito di maniglie e di coperchio piano sul quale si adagiavano le braci calde. Attualmente con questo termine s’intende una casseruola tonda od ovale fabbricata con materiali caratterizzati da bassa conducibilità del calore in modo da poterlo ritrasmettere al cibo in modo lento, uniforme e costante.”
tratto da “Pentole Grand gourmet, materiali e forme interpretate da Beppe Maffioli” di Mario Busso e Carlo Vischi, Gribaudo, 2002

Non so come sia stato possibile ma, ai tempi dell’universita’, nella casa di sei studentesse fuori sede a Bologna c’era una cocotte ovale bianca; piu’ ci penso e piu’ mi convinco del fatto che fosse mia (non potrebbe essere altrimenti!) ma, come spesso accade durante le convivenze le cose e i caratteri si confondono e, quando a fine studi lasciai l’appartamento, decisi di lasciarla li’, insieme a tanti altri ricordi e abitudini di quel periodo.
Benche’ fossi convinta del fatto che tanto ne avrei trovata una simile in qualsiasi altro momento, mi sono dovuta presto ricredere e, soprattutto durante la preparazione di questa torta, in piu’ momenti ho rimpianto la mia vecchia capiente cocotte ovale.
Le quantita’ che leggete dovrebbero andare bene per una cocotte di 1 litro e sono quelle che ho riadattato dopo che mi sono ritrovata: prima, con l’impasto in eccesso che fuoriuscendo si e’ bruciato riempiendo il forno di fumo e poi, con l’ego-pasticcere (e non solo) cosi’ ferito, da dimenticare di utilizzare una protezione per controllare lo stato della torta sotto il coperchio (ohi!ohi!ohi!)

Tralasciando i racconti di cucina vissuta, la particolarita’ di questo dolce e’ senz’altro la cottura lenta e al coperto che permette all’impasto di rimanere soffice e un po’ umido e alle mele renette di sciogliersi fino a diventare una crema aromatica… un dolce che merita senz’altro l’acquisto (e ancora la ricerca per me) di una cocotte adeguata.

20121107-220129.jpg

Ingredienti
2 mele renette
2 uova
120 g zucchero
100 g farina 00
50 g farina integrale
125 g panna fresca
Succo 1/2 limone
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

Sbucciare le mele, affettarle per il lungo in fettine di circa 1/2 cm e sbagnarle con il succo di limone. Mescolare la farina 00 con quella integrale e il bicarbonato. Amalgamare energicamente le uova con lo zucchero fino schiarire il composto, incorporare alternando le farine e il lievito con la panna.
Imburrare la cocotte, versare una prima parte di impasto, immergere di taglio una meta’ degli spicchi di mele, coprire con l’impasto avanzato e finire con le mele rimaste. Chiudere la cocotte con il suo coperchio e lasciare cuocere per 1 ora in forno preriscaldato a 190°C. Lasciare raffreddare il dolce con il coperchio chiusa prima di servirlo.

20121107-220846.jpg

Con questa ricetta partecipo al contest Ce(sti)niamo del blog Perle ai Porchy

20121109-210653.jpg

Partecipo anche al contest Un dolce al mese. Novembre 2012 del blog Morena in cucina

20121109-211317.jpg

Partecipo al contest Dolci da asporto del blog Melizie in cucina

Annunci